L'OFITA

 

29/12/2010
MISTERIX - BY ERIX LOGAN

InterludeDalla locandina dello spettacolo:
- Erix Logan, con MIstErIX riporta in teatro la grande tradizione dell'illusionismo, Arte primaria che è nata con l'uomo e che insieme ad esso si è sviluppata nel corso dei secoli. Nessuno può rimanere indifferente al fascino di un uomo che vola, che nasce dalle proprie ceneri, che ritrova la carta scelta o dimostra di poter leggere il pensiero altrui. La Magia torna evocando nel primo atto le reazioni più universali (Stupore, Sogno, Divertimento giocando e canzonando le più recenti tendenze a svelare i segreti, di chi tenta erroneamente dl convincere il pubblico che la magia sl fonda sul Trucco; il Trucco sta all’Arte Magica come lo Strumento sta alla Musica; nel secondo Atto, fedeli alla tradizione che ci impone di sorprendere, lo spettatore è preso in contropiede e accolto in un mondo surreale, realmente magico, dove un illusionismo nuovo e modernissimo conferma una forma di intrattenimento estremamente al passo con i tempi e la tecnologia, senza tuttavia mai dimenticarsi del lato emozionale, che resta fondamentale in ogni relazione umana. Le creazioni di Jlm Warren diventano dipinti a cornice dl un'opera, a dimostrazione che MistEriX sconvolge l presupposti.
Uno spettacolo destinato a fare sensazione e storia.
-

Sono andato a vederlo alla prima di martedì 28 dicembre: un grande spettacolo, non solo di illusionismo, ma a tutto tondo. Stupenda l'illusione Interlude - da cui ho tratto l'immagine- e che è valsa a Erix Logan il I° premio al primo Campionato Europeo della Magia.
Se vi capita di vedere i manifesti dello spettacolo in giro non perdetelo....



29/12/2010
OVO - LA VIDEO-ENCICLOPEDIA

OvoÈ in rete dal 13 dicembre La versione beta di OVO, una nuova enciclopedia on line pensata per essere multimediale.
Per ora presenta 400 clip collegate per tema, aprendo le quali sarà possibile visualizzarle in modalità "Mesh", ovvero contornate da altri video collegati per argomento costruendo così un percorso completo.
Le videoclip sono realizzate con testi basati sui lemmi della Treccani, quindi autorevoli e verificati.
Ovo prevede anche interazione con altri media, con widgets pensati per mettere a disposizione di altri siti i filmati e sarà possibile collegare, con una sorta di "mecenatismo digitale", il proprio nome o la propria marca a particolari contenuti che si ritengono in qualche modo affini.
L'unico mio dubbio e' sulla durata di ogni video, 3 minuti mi sembrano pochi per trattare in modo esaustivo alcuni argomenti, anche se la correlazione con altre voci può ovviare a questo problema. Si tratta comunque, come detto, di una versione beta sicuramente aggiustamenti di tiro avverranno in seguito e staremo a vedere se questa strada avrà futuro.


29/12/2010
LE 10 DOMANDE DELLA SCIENZA

IperspazioLa scienza mi ha sempre affascinato, non sono un esperto, ma, quando si pone quesiti importanti, non mi lascia indifferente, anzi...
Anche se le risposte che trova risultano spesso ostiche o addirittura incomprensibili ad un profano come me, non mi lasciano privo di interesse.
Ho letto quindi con grande attenzione l'articolo di Luigi Grassia pubblicato oggi su La stampa in cui vengono elencate le 10 domande che l’astronomo Martin Rees ha proposto come prossime frontiere della scienza.
  • La prima riguarda l'origine dell'universo: cosa c'era prima del Bigbang, l'esplosione da cui si esso è originato, una domanda al limite tra filosofia e scienza.
  • Sempre ai limiti di filosofia e scienza è la seconda domanda: se l'universo è, come la scienza ha dimostrato, in espansione, in cosa si espande cos'é lo spazio ad esso esterno?
  • Io sono anche un amante della fantascienza e cosa c'è di più fantascientifico dei viaggi interstellari? La terza domanda riguarda appunto la possibilità di raggiungere stelle esterne al nostro sistema solare.
  • La quarta riguarda un tema più intimo: la possibilità di registrare su "memorie esterne" ricordi e sensazioni per riviverli come se fossero attuali.
  • Altro tema al limite del filosofico è la coscienza di sé stessi? Cos'è che ci fa essere coscienti di essere un essere separato dal resto del mondo'?
  • La produzione di massa tende a omogeneizzare comportamenti e consumi, potranno scienza e tecnologia restituirci prodotti personalizzati, più rispondenti alle nostre necessità individuali?
  • La settima, l'ottava e la nona domanda sono un po' più pratiche e riguardano la possibilità di un approccio più scientifico ai problemi quali ad esempio l'energia, l'inquinamento e il problema demografico.
  • L'ultima riguarda la ricerca della formula che regola la frequenza dei numeri primi (quei numeri divisibili solo per sé stessi e per l'unità), sembra essere più un un gioco matematico che un problema pressante, «ma - come dice l'autore dell'articolo - se i matematici dicono che č importante, dobbiamo crederci.»

On line


Dal 1867 al 2005

dizionario sinonimi

Contatore



Michele Cristini

Crea il tuo badge

mix pop-art

Skype
michelecristini
Facetime
michelecristini@michelecristini.it


 

Home page
Home Page


Email
Scrivimi

Apple
Made on a Mac