L'OFITA

 

27/02/2011
SORELLA, MIO UNICO AMORE - JOYCE CAROL OATES

SORELLA, MIO UNICO AMOREdistLa prima cosa che ho letto di Joyce Carol Oates è stato l'estratto dal racconto "La bambina di fango nella terra di Moriah" pubblicato su La Stampa del 18-06-2010. Era il racconto di una bambina che la madre, invasata, cerca di offrire in sacrificio, ma che viene salvata da un cacciatore avvisato dal "Re dei corvi", un racconto in cui spira un atmosfera disperata e dolorosa.
distDopo questo racconto ho letto il breve romanzo "Acqua nera" in cui una giovane donna, imprigionata in un automobile che affonda nelle acque di un fiume, rivive le ore precedenti l'incidente nell'inutile attesa che il conducente dell'auto, un importante senatore che è riuscito a liberarsi, torni a salvarla.
dist"
Sorella, mio unico amore" è un romanzo impegnativo, di oltre 600 pagine, narrato in maniera dolente e sarcastica dal protagonista Skyler figlio di Bix e Betsey Rampike, e con una sorella, Edna Louise poi ribattezzata Bliss, che già a quattro anni si rivela una promessa del pattinaggio artistico e che alla vigilia del suo settimo compleanno viene trovata morta nel locale caldaia della loro abitazione.
distBix è un padre impegnato nella scalata al successo lavorativo, che cambia continuamente lavoro per migliorare la propria posizione e che è spesso assente nei momenti importanti e non solo per ragioni lavorative.
distBetsey, la madre, ansiosa anch'ella di salire la scala sociale e che riversa su Bliss la propria ansia di ascenderne i gradini, scaraventandola nello star-system che, nel giro di poco tempo, la farà diventare una piccola diva osannata.
distSkyler affezionatissimo alla sorellina e da lei ricambiato, vive con senso di colpa il proprio fallimento nel campo sportivo, un incidente durante gli allenamenti lo rende claudicante, ma ancor più lo segna inevitabilmente la morte di Bliss. Skyler viene assalito dai sensi di colpa, tanto più che i genitori sembrano coprirlo, quasi che il responsabile sia lui e, lui stesso, non è sicuro di non essere il responsabile di un gioco da cui è scaturita la tragedia. Da quel momento comincia un calvario fatto di psichiatri che gli riscontrano i più svariati disagi psichici prescrivendogli le più diverse medicine, di scuole speciali per ragazzi problematici, fino alla tossicodipendenza; anche l'innamoramento con una compagna di scuola, che sembra sollevare Skyler dalle sue ossessioni si scontra con la figura della sorella che, rivista inaspettatamente in una vecchia registrazione televisiva, lo riporta ai suoi incubi. Solo nel finale del libro con la rivelazione del responsabile del drammatico avvenimento della sua infanzia, Skyler troverà un po' di tranquillità.
dist"Sorella, mio unico amore"
è un libro denso, uno spaccato aspro della società americana attratta dal successo e dalla ricerca della visibilità sociale. I personaggi tratteggiati dalla Oates sono dei veri mostri, purtroppo estremamente realistici, e la critica politica, etica, valoriale che la scrittrice pone davanti ai nostri occhi di lettori occidentali non puņ che farci riflettere sugli errori tragici che questo modello di vita sociale ha ingenerato.


On line


Dal 1867 al 2005

Contatore



Michele Cristini

Crea il tuo badge

mix pop-art

Skype
michelecristini
Facetime
michelecristini@michelecristini.it


 

Home page
Home Page


Email
Scrivimi

Apple
Made on a Mac


Cerca nel sito



1
1