L'OFITA

 

02/03/2011
ROBERTO RAVIOLA, IN ARTE MAGNUS
P.3 Lo sconosciuto

Poche ore all'albadistIl 1975 è il momento de "Lo Sconosciuto" (Unknow), probabilmente il capolavoro di Magnus. Personaggio interamente realizzato dall'autore Bolognese, sia nei disegni che nei testi, in cui egli riversa il meglio della sua creatività e a cui ha collaborato, nel dare il la alle storie, il cantautore Francesco Guccini.
distLe avventure di Unknow (senza la n finale che il termine inglese richiederebbe) sono nettamente divise in due periodi.
dist Una prima serie è composta da sei volumetti formato pocket pubblicati tra il '75 e il 76 dalle Edizioni del vascello di Renzo Barbieri e sono le avventure di un ex mercenario solitario che si trova coinvolto suo malgrado in avvenimenti cui lui non vorrebbe partecipare. Le storie lo vedono nei panni del tipico antieroe che nella ricerca di un lavoro viene implicato in eventi più grandi di lui a cui lui cerca di sopravvivere, venendone fuori spesso sconfitto o comunque senza il tornaconto auspicato.
distGli scenari sono quelli dell'attualità del periodo e vedono muoversi intorno allo Sconosciuto personaggi e avvenimenti propri dell' epoca: Il Marocco dei traffici d'armi del primo numero - "Poche ore all'alba" -; la Roma della strategia della tensione nel secondo episodio che si svolge su due volumetti - "Largo delle tre api" e "Morte a Roma" -. Il terzo racconto - "I cinque gioiellieri" - si svolge a Mont S. Michel ed ha come centro l'equivoco passato di un ristoratore, mentre il quarto e quinto episodio - "Il sequestrato della serra" e "Vacanze a Zahlè" - vedono il nostro coinvolto nei sommovimenti politici del centro America e del Medio Oriente; in quest'ultimo Lo Sconosciuto viene colpito dalle rivoltellate di un kamikaze e cade dato per morto.
distI racconti sono inframmezzati da flashback in cui Unknow rivive il proprio torbido passato in cui è protagonista di azioni paramilitari non proprio encomiabili, e che contribuiscono a dargli uno spessore di personaggio tormentato.
distLa seconda vita, tra l'81 e il '96, lo vede invece personaggio di contorno: in due brevi avventure pubblicate su un supplemento de Il Resto del Carlino - "Una Partita impegnativa" e "Il volo del Mac Leman" - è semplice narratore di un traffico di stupefacenti e di un dirottamento aereo
. Quindi in una breve storia - "La Fata dell'Improvviso Risveglio" pubblicato sulla rivista Orient Express - spiegazione di come, grazie ad un delicato intervento chirurgico, è stato salvato dalle ferite subite alla fine di Vacanze a Zahlè; al termine del racconto sarà arruolato nella Scudo, un'agenzia con compiti di spionaggio. La quarta avventura della nuova vita - "Full Moon in Dendera" ancora su Orient Express - è ambientata in Egitto e mescola una spinosa querelle archeologica con le tensioni medio orientali. Sempre su Orient Express viene pubblicato "L'uomo Che uccise Ernesto "Che" Guevara" - il racconto più intricato dell'intera serie, ambientato in una Bolivia in cui traffici di droga si intrecciano con ambizioni rivoluzionarie destinate alla frustrazione. Unknow è decisamente sullo sfondo, ancora una volta rischierà di fare una brutta fine e verrà salvato da una sua vecchia conoscenza. L'ultimo breve episodio - "Nel Frattempo" pubblicato sulla rivista Comix - vede uno Sconosciuto più rilassato che si gode finalmente il compenso della sua avventura Boliviana, mentre la Scudo è messa sotto inchiesta.dist

distTratto comune in entrambe le serie è la cupezza e il pessimismo che spirano nelle storie, anche nei primi sei volumi, dove Unknow è personaggio centrale, il protagonista è stretto tra avvenimenti che lo superano e di cui è pedina, in qualche modo involontaria vittima e carnefice in affari loschi che a stento riesce a gestire.

 


On line


Dal 1867 al 2005

Contatore



Michele Cristini

Crea il tuo badge

mix pop-art

Skype
michelecristini
Facetime
michelecristini@michelecristini.it


 

Home page
Home Page


Email
Scrivimi

Apple
Made on a Mac


Cerca nel sito



1
1